Stima analogica e parametrica: differenze di calcolo per tempi e costi di un progetto

la stima di un progetto

La stima analogica e parametrica è ciò di cui ci occuperemo oggi, anche per continuare il discorso iniziato nello scorso articolo su come stimare le risorse di un progetto.

La stima di un progetto è un aspetto fondamentale del project management e le tecniche di stima analogica e parametrica sono i metodi più comunemente usati.

Questi tipi di stime sono universalmente applicabili a qualsiasi tipo di progetto di qualsiasi tipo di organizzazione.

Sono usate per fare qualsiasi tipo di stima, sia che riguardi il tempo/durata, lo sforzo, le risorse o i costi.

Esistono certamente molte altre tecniche di stima che possono essere utilizzate in un progetto, ma in questo articolo ci focalizzeremo sulla stima analogica e su quella parametrica.

La stima analogica

La stima analogica è una tecnica per stimare la durata o il costo di un’attività o di un progetto utilizzando i dati storici di un’attività o progetto simile.

Stime analogiche vengono fatte in base al tempo o al costo impiegato da simili progetti precedenti.

Pertanto, queste stime si basano sull’esperienza del team o sulla storia del progetto.

L’unico svantaggio di questo metodo è che la stima potrebbe non essere sempre accurata.

Applicando questo metodo, è possibile utilizzare i dati storici di precedenti lavori simili per stimare il lavoro corrente, ma bisogna stare attenti durante l’applicazione di questo metodo.

Questo deve essere infatti utilizzato solamente quando sono disponibili dati affidabili di opere simili. In caso contrario, questo metodo potrebbe essere controproducente.

Un esempio:

Supponiamo che si voglia stimare il timing richiesto per dipingere una casa. Supponiamo anche che si abbia accesso ai dati – di qualità – della durata effettiva di un altro progetto similare svoltosi nel passato. Questi dati potrebbero provenire dalla stessa casa o da una con struttura e dimensioni simili, dipinta nella stessa località e durante la stessa stagione – può infatti esserci differenza fra il dipingere in estate o in inverno.

Usando questa tecnica e utilizzando questi dati, si può quindi tranquillamente dire che l’attuale lavoro di pittura richiederà 10 giorni se un lavoro simile è stato fatto in 10 giorni in passato.

La stima parametrica

stima di un progetto

La stima parametrica viene effettuata su base unitaria e utilizza la relazione tra variabili per arrivare al costo o alla durata di un’attività o di un progetto.

Rispetto alla stima analogica, la stima parametrica risulta essere più accurata, ma la misurazione deve essere scalabile per confermare l’accuratezza.

È possibile utilizzare questo metodo solo dopo aver identificato uno o più parametri e ideato un algoritmo o una formula per eseguire i calcoli specifici.

Questi calcoli verranno quindi eseguiti sui dati storici ottenuti e, al contrario della tecnica precedente, non è necessario che i dati storici provengano da un’opera o progetto simile.

L’algoritmo, o formula, dovrebbe essere abbastanza buono ed efficace da produrre risultati prevedibili. In caso contrario, questo metodo non può essere utilizzato.

Un esempio:

Supponiamo che si voglia stimare la durata per dipingere una casa e si conoscono le dimensioni dei suoi muri. Supponiamo inoltre che si abbia accesso a dati dettagliati sulla durata effettiva di un altro progetto, in cui un altro edificio – questa volta però con dimensioni diverse – è stato dipinto qualche tempo fa in un’altra località.

È possibile in questo caso utilizzare due parametri per arrivare alla stima parametrica: Questi sono:

  • primo parametro = misura della superficie totale da verniciare
  • secondo parametro = durata media per dipingere un metro quadrato di superficie

La nostra formula per la stima sarà quindi:

Durata stimata = (misura della superficie totale da verniciare) * (durata media per dipingere un metro quadrato di superficie)

Grazie a questa formula è quindi possibile stimare la durata richiesta per dipingere la casa del progetto.

Utilizziamo ora dei dati specifici per rendere l’esempio più chiaro:

  • E’ necessario dipingere 1000 metri quadrati di pareti di una casa.
  • In media ci vogliono 6 minuti per dipingere un metro quadrato della superficie.
  • Si avrà quindi bisogno di 1000 * 6 minuti = 100 ore per dipingere la casa intera.

Differenza tra stima analogica e parametrica

Molti professionisti fraintendono la differenza tra stima analogica e parametrica perché credono che la stima parametrica non abbia bisogno di dati storici. Questo, come visto precedentemente, non è vero.

I dati storici sono infatti utilizzati in entrambe le tecniche di stima del progetto, solamente in quella analogica si richiedono dati simili al progetto in questione, mentre in quella parametrica dati più generali.

Ecco nella tabella seguente le principiali differenze tra queste due tecniche.

STIMA ANALOGICA STIMA PARAMETRICA
Metodo Utilizza i dati storici di un precedente progetto simile Utilizza una formula basata su dati storici di un progetto precedente
Quando viene utilizzata? Solitamente nelle prime fasi del progetto quando è possibile utilizzare solo dati di alta qualità Solitamente quando sono disponibili dati dettagliati
Utilità Solo quando sono disponibili dati di qualità provenienti da un progetto simile Solo quando è possibile ideare una formula, un algoritmo o un modello statistico
Precisione Di solito meno accurata. Dipende dalla competenza e dall’esperienza della persona che effettua la stima Di solito più accurata. Dipende dall’accuratezza dei dati disponibili e dalla raffinatezza del modello utilizzato per il calcolo
Sforzo Di solito meno costosa in termini di effort e di tempo Di solito più costosa in termini di effort e di tempo

In generale, la stima delle attività di un progetto non è sempre facile.

Perché? Solitamente perché l’unica volta in cui si sa esattamente quanto tempo ci vuole per completare un progetto è quando questo giunge al termine.

Fino al punto di consegna, i team di progetto guidati dal project manager, utilizzano “congetture” per prevedere il futuro.

E più un progetto è grande e complesso, più il futuro è confuso.

Stime errate significano scadenze mancanti e spese fuori budget, due delle principali cause di fallimento di un progetto.

Essere uno stimatore esperto è quindi una skill cruciale per un project manager ed utilizzare il corretto software di gestione di progetti può rappresentare in questo caso un grande aiuto.

Cerchi uno strumento per stimare i tuoi progetti?
Inizia ora una demo gratuita.

Related Posts

I commenti sono chiusi.